Il parco nazionale dello Tsavo Ovest – Panorami mozzafiato sulla savana

Il parco nazionale dello Tsavo Ovest – Panorami mozzafiato sulla savana


Lo Tsavo ovest ( 9.065 km2) è la parte occidentale del più grande ecosistema di Tsavo (22.000 km2), allungato a forma di fagiolo costituisce il confine occidentale Kenya -Tanzania allungandosi tra la costa ed il Kilimanjaro.

Sono terre masai, sono terre di bellezza selvaggia ed estrema dove si alternano panorami mozzafiato e molto diversi tra loro, si passa infatti da savane rosse e spinose a montagne verdi e boscose, da nere colate di lava a pareti granitiche a picco su vallate e pianure a perdita d’occhio. Ambienti aridi dove sgorgano improvvise sorgenti di acqua cristallina, raccolta dalle montagne e filtrata dalla lava, come Mzima Springs, una sorgente talmente ricca da creare un cristallino lago che si snoda nella vegetazione creando ambienti ideali per ippopotami, uccelli, coccodrilli e portando acqua ad una incredibile varietà di mammiferi, queste acque si reimmettono nuovamente sottoterra e poi riemergono raccogliendosi in piccoli corsi d’acqua fino a formare lo Tsavo River.

Il Ngulia Rhino Sanctuary

All’interno del parco dello Tsavo Ovest si trova il Ngulia Rhino Sanctuary. In queste terre a fianco alle antiche irregolari montagne granitiche si ergono nuovi mondi di recenti coni vulcanici, dolci profili ricoperti di erba dove ancora si riconoscono gli antichi crateri. All’interno del parco inoltre troviamo un’area dedicata alla tutela dei rinoceronti neri, il Ngulia Rhino Sanctuary. Il santuario è stato creato nel 1986 per proteggere questa specie in via d’estinzione, ad oggi il numero di esemplari è aumento e con loro anche la possibilità di avvistare questi bellissimi animali.

Lago Jipe

Volendosi addentrare ancora di più nel parco dello Tsavo Ovest si può raggiungere anche il lago Jipe, per metà in Kenya e per metà in Tanzania, mentre la metà tanzaniana è orlata da montagne che regalano un magnifico sfondo al panorama del lago, la riva della metà in Kenya è costituita da savana, e qui si possono ammirare branchi di elefanti che vengono a fare il bagno, un’incredibile vita ornitologica e con una piccola imbarcazione dei rangers si possono anche avvicinare gli ippopotami.

A Tsavo Ovest il game drive si svolge in un mosaico di ambienti che variano in continuazione e che in pochi km ci fanno cambiare atmosfere, a volte anche clima.

In tutto questo i mammiferi di savana sono presenti ovunque, e spesso incredibilmente anche nelle zone apparentemente più improbabili. E così come i baobab spiccano improvvisi e giganti in ambientazioni quasi montane ecco che non è strano trovare elefanti abbarbicati tra le rocce, o leoni nel fitto più intenso della vegetazione.

quanto costa un safari

Qui sulle rocce più impervie o sulla nera lava riscaldata dal sole è possibile ammirare le Antilopi saltarupe, Klipspringer, difficili da avvistare altrove. Ovunque nel fitto i leopardi la fanno da padroni, sempre difficili da scorgere ma sicuramente questo è l‘ambiente migliore per poterli avvistare. Lo tsavo ovest è davvero il regno perfetto dei leopardi, vegetazione fitta, rocce e nascondigli.

La colata di lava di Shetani

Uno dei punti di maggiore interesse di Tsavo Ovest è sicuramente la immensa colata di lava di Shetani (dallo Swahili Sheitan, diavolo) il risultato dell’ultima eruzione emessa dalle colline Chulyu, una catena di vulcani di soli 500 anni di età che in parte sono comprese nel parco nazionale dello Tsavo Ovest.

quanto costa un safari

L’ultima eruzione, solo 200 anni fa, ha prodotto una ulteriore collina, ancora nera di lava ed una colata che coperto una vasta parte di Tsavo Ovest lasciando uno spettacolo incredibile, lunare e suggestivo, dove le onde di lava si sono rotte frastagliate in spianate e piccole valli, accogliendo e nascondendo oggi i suoi abitanti abituali, le Klipspringers, le procavie, i cercopitechi e i leopardi.

Oltre a Shetani anche una altra collina è ancora “giovane” e nera, si tratta del cratere di Chaimu, dal quale si gode di una vista immensa sulle pianure circostanti. Quando il cielo è limpido ecco che anche il Kilimanjaro con la sua mole immensa (5895 mt) si aggiunge allo spettacolo, stagliandosi imponente sullo sfondo.

Grazie alle sue colline e montagne sono diversi i “lookouts”, i punti panoramici dove poter godere di viste incredibili sulla savana sottostante, dove fermarsi per un aperitivo magari ammirando lente giraffe o gruppi di elefanti piccoli e lontani sulle pianure.

quanto costa un safari

Essendo più lontano dalla costa, a differenza dello Tsavo Est, il parco nazionale dello Tsavo Ovest è meno frequentato dai turisti, il fatto che data la sua morfologia sia necessario un tempo più lungo per visitarlo ed apprezzarlo lo rende meno frequentato dal turismo mordi e fuggi e rimane così un parco “per intenditori” o per chi cerca situazioni più selvagge e lontane e panorami mozzafiato.

2021-03-12T14:30:17+00:00

About the Author:

English