Tsavo Est, parco nazionale del Kenya

Il parco nazionale dello Tsavo Est

Il parco nazionale dello Tsavo Est è il più vicino alla costa, così come indubbiamente è uno dei più conosciuti in Kenya.
Insieme al suo “fratello” Tsavo Ovest rappresenta lo Tsavo ,il parco più grande del Kenya, ed uno dei più grandi al mondo.

Le dimensioni

Le dimensioni dello Tsavo infatti lasciano senza fiato : 22.000 km2 di immensa e selvaggia savana africana. Sicuramente la sua dimensione è grande, ma per capire quanto è necessario fare dei paragoni. Immaginate che lo Tsavo è grande quanto la regione Lombardia, ora provate a svuotare l’intera Lombardia dei suoi centri abitati, delle strade e di qualunque impronta umana, riempitela di savana e potrete avere una idea della sua estensione. Oppure per capire quanto grande possa essere un parco nazionale come lo Tsavo, immaginate che l’Abruzzo, regione che contiene al suo interno ben 3 parchi nazionali che già ci sembrano tanto grandi, è grande appena la metà dello Tsavo.

Territorio semiarido

Lo Tsavo riceve precipitazioni non abbondanti ma soprattutto poco prevedibili ed erratiche. Infatti le “vere” piogge sono concentrate in due soli periodi dell’anno: a maggio e ottobre-novembre. Le piogge intense lo rendono incredibilmente verde, ma questo momento di vita dura pochissimo e praticamente per la maggior parte dell’anno lo Tsavo ha un aspetto secco e solo all’apparenza privo di vita. Al posto delle foglie troviamo spine, al posto dell’erba solo terra rossa riarsa dal sole. Sebbene possa sembrare privo di vita invece il parco pullula di vita, ed in ogni zona, anche la più lontana dall’acqua, incredibilmente troviamo animali, di ogni forma e dimensione. Lo Tsavo è un territorio duro , aspro e difficile, dove la sopravvivenza viene messa a dura prova ogni giorno. Qui troviamo una grandissima varietà di specie, dalle più adattate ai climi aridi e semiaridi, alle specie più comuni che ritroviamo anche in zone più verdi.

Tsavo est

Il territorio semiarido dello Tsavo


La fauna

In questo parco troviamo tra gli altri il timido Gerenuk, la famosa antilope giraffa, tipica di aree estremamente aride così come l’orice , detta anche l’antilope del deserto, l’unica in grado di spingersi ai margini dei deserti sabbiosi. Nondimeno E’ anche il territorio di specie come i Kudu minore adattati alle zone di vegetazione più fitta, gli impala e addirittura possiamo trovare il Bushbuck, timida antilope adattata a vivere nelle zone più verdi e fitte. Insomma il punto di forza di questo parco sicuramente non è la densità degli animali ma la varietà. Indubbiamente un safari a Tsavo, ci permette di avvistare una incredibile varietà di specie che difficilmente potremmo trovare tutte insieme in altre zone. Zebre, giraffe, bufali, ippopotami, leoni, leopardi e ghepardi, solo per citare i più famosi , ma sicuramente il simbolo dello Tsavo Est sono gli elefanti, perennemente rossi di terra e soprattutto…tanti.

Elefanti

Sono pochi i parchi nazionali che possono sostenere grandi popolazioni di elefanti, e lo Tsavo in quanto a dimensioni ha le carte in regola per poter ospitare la più grande popolazione di elefanti del Kenya, oltre 10.000 dall’ultimo conteggio. Lo Tsavo Est è il parco degli elefanti, e i suoi branchi di elefanti rossi che attraversano il fiume Galana, il fiume che taglia il parco da ovest a est, sono sicuramente la cartolina stessa del parco.

Tsavo est

Elefanti al fiume dello Tsavo Est


I paesaggi di Tsavo

Il fiume Galana, orlato delle sue spettacolari palme doum, oltre a dare la vita al parco con la sua acqua e la sua vegetazione che ne segna il corso, è certamente uno dei luoghi più suggestivi del parco. Sul fiume Galana infatti, abitato da ippopotami e coccodrilli che scivolano silenziosi nelle sue acque rosse, si aprono gli scorci paesaggisticamente più suggestivi. Parallelo al Galana River per un lungo tratto scorre lo Yatta Plateau, una incredibile formazione geologica che rappresenta la più lunga colata di lava al mondo : ben 220km di colata lavica di origine preistorica. Altro punto di grande interesse geologico e paesaggistico sono le cascate Lugard’s : un canyon di granito e gneiss dove il fiume si è scavato uno stretto passaggio.

Tsavo est

Il fascino del fiume


Conclusione

Infine la sua incredibile vastità permette ai visitatori di disperdersi in zone molto lontane fra loro , rendendo il safari nel parco una esperienza in un luogo realmente “selvaggio” e poco frequentato. Insomma lo Tsavo Est si potrebbe visitare anche da solo senza i suoi animali, i suoi panorami e le sue suggestioni, ma oltre a tutto ci regala continue emozioni con spettacolari game drive ricchi di animali in ambientazioni uniche e selvagge!


Scopri la pagina Safari all’interno del Sito

Un punto base dove dormire a Malindi, Accomodation Malindi

 

2018-01-12T14:38:23+00:00

About the Author: