Kenya periodo migliore, orizzonti infiniti

Breve guida per i periodi migliori e quando visitare il Kenya

Kenya periodo migliore. Tra le varie richieste che mi arrivano via email sicuramente una delle più frequenti è “Kenya, quando visitarlo?”

Non è facile rispondere a questa domanda, innanzitutto perché si deve capire cosa si intende per periodo migliore in Kenya per fare safari. Per esempio si può avere un periodo migliore per vedere più animali, o per essere sicuri di non trovare pioggia, oppure per non patire troppo caldo così come per non trovare troppi turisti.

Quindi prima di tutto si deve capire in riferimento a cosa si può considerare il Kenya periodo migliore.

kenya periodo migliore

Prima di andare avanti si devono considerare le famose “stagioni delle piogge”. In Kenya ne abbiamo due, le cosiddette “piccole piogge” che cadono tra novembre e dicembre e le “grandi piogge” che cadono a “maggio-giugno”. In realtà ultimamente per quanto riguarda la savana stanno diventando più importanti e consistenti le piccole piogge che non le grandi. Le piccole piogge non sono facilmente prevedibili e spesso sono appunto “piccole” cioè di breve intensità e durata, al punto che durante questo periodo si possono fare safari senza quasi accorgersene. A parte brevi ed intensi acquazzoni e qualche avventura con le auto sul fango, durante le piccole piogge si possono fare bellissimi safari. Chiaramente la domanda successiva quindi è se è meglio fare safari durante il periodo secco e subito dopo, o durante, le piogge.

KENYA PERIODO MIGLIORE : PERIODO SECCO

Certamente durante il periodo secco si vedono indubbiamente più alte concentrazioni di animali. Questo accade per diversi motivi: per prima cosa mancando punti di abbeverata in giro e rimanendo disponibili solo i punti di acqua permanenti gli animali tendono a concentrarsi presso questi, quindi lungo fiumi o grandi pozze d’acqua. Inoltre durante il periodo secco essendoci meno vegetazione e meno fogliame gli animali stessi sono più visibili rimanendo meno nascosti dai cespugli.
Quindi il periodo secco è sicuramente il migliore per vedere più mammiferi.
Eppure non è detto che il periodo secco sia il periodo migliore in Kenya , vediamo perché:

DOPO LE PIOGGE

Al contrario subito dopo le piogge gli animali possono trovare grande disponibilità di punti d’acqua e dunque tendono a disperdersi rendendo più difficile il loro avvistamento. Nonostante questo però il periodo “verde” è un periodo eccezionale per fare avvistamenti particolari. Infatti in questo periodo alcuni parchi solitamente “secchi” , come lo Tsavo ad esempio, si trasformano , diventando un caleidoscopio di colori e mostrando vegetazione, fiori e odori quasi impensabili fino a pochi giorni prima. In questo periodo la maggior parte degli uccelli entra in frenetica attività, come conseguenza della maggior disponibilità di cibo e acqua infatti molti entrano nel periodo degli accoppiamenti, mostrando splendide ed inaspettate livree nuziali per la gioia dei più esigenti fotografi! Inoltre questo è il periodo in cui è più facile avvistare piccoli di diverse specie di mammiferi.

kenya periodo migliore

E’ dunque difficile stabilire quale possa essere il periodo migliore per un safari in Kenya, dipende da cosa si vuole vedere e da dove si intende andare. Per avvistare la grande migrazione al Masai Mara infatti il periodo giusto è luglio-agosto. Per chi vuole evitare il troppo caldo sarebbe meglio evitare febbraio-marzo mentre per chi vuole avere il meglio dal mare del Kenya quello è periodo migliore ed oltretutto vanno valutati sempre i periodi di alta e bassa stagione per prezzi ed affollamento…

Infine per stabilire quando fare safari in Kenya al meglio come sempre vale la stessa regola : affidatevi ai consigli della vostra guida facendo presente quali sono i vostri interessi ed esigenze! Kenya periodo migliore

2018-01-12T13:35:38+00:00

About the Author: